Utilizziamo cookies per migliorare l'esperienza sul nostro sito. Se continui la navigazione ne accetti l'utilizzo.
Accetto Informazioni per la gestione dei cookies

Biografia
Alma Fassio è nata il 5 dicembre 1932 a Chivasso (Torino), dove risiede tuttora.
Autodidatta, fin da giovanissima scopre il fascino del colore.
Nei suoi primi tentativi pittorici si esprime negli stili piùconosciuti : il Realismo e l'Impressionismo.
Negli anni '60, influenzata dalle avanguardie del primo Novecento e particolarmente dal Futurismo,
scopre che si può andare oltre la realtà, che si può descrivere un soggetto attraverso un mosaico di emozioni e, con un processo di sintesi, costruire nuove forme.
Negli anni '70 sviluppa un linguaggio puramente astratto. Successivamente torna al figurativo caratterizzando il disegno con linee-forza che compongono e scompongono l'immagine.
Negli anni '80 realizza le quindici tavole dedicate ai "Chivassesi Protagonisti" personaggi che hanno segnato la storia di Chivasso dal 1300 ai giorni nostri. Nel tempo perfeziona ancora la stesura del colore all'interno delle campiture con un meticoloso lavoro di spatola, ottenendo una "tessitura" della materia che sviluppa movimento e luce.
Per Alma Fassio il paesaggio rimane comunque il tema essenziale.
Oltre agli spunti "a portata di mano" dell'Italia e dell'Europa, scopre nuovi orizzonti durante due viaggi in America , provando stupende e sconvolgenti emozioni, immersa in una natura straordinaria. Nascono numerosi quadri che hanno come soggetto il paesaggio americano.
Per sedici anni ha insegnato pittura presso il laboratorio UNI TRE di Chivasso.
Dal 1997 al 2003 è socia del CIRCOLO degli ARTISTI di Torino.
Tra il 2000 e il 2001 , in un momento drammatico della vita, dipinge una "Sindone" che ora si trova collocata nella chiesa Madonna di Loreto di Chivasso.
Nel 2003 la serie "Chivassesi Protagonisti" viene acquisita dal Comune di Chivasso. I quindici quadri vengono collocati nella Sala Conferenze di Palazzo Einaudi in mostra permanente.